Vino

  • CHERRY

    Lo Cherry è un vino aromatizzato nato dal vino rosso Merlo. Grazie alla sua composizione, quasi esclusivamente di Ciliegiolo, si riesce ad ottenere un prodotto dal colore rosso rubino, con degli aromi molto intensi e complessi. Il vitigno utilizzato per ottenere lo Cherry è coltivato quasi esclusivamente in Toscana dove trova il suo ambiente ideale in un clima secco e caldo, tipico dei Colli Apuani.

  • VERMOUT SCURO

    Fu Antonio Benedetto Carpano che, nel 1780 nel suo laboratorio di Torino, riuscì a trovare la formula per una bevanda che unisse le virtù
    originarie del vino a quelle di particolari sostanze aromatiche, che fosse di gradazione non troppo forte, accettata anche dai palati più delicati. Il territorio dei Colli Apuani è fortemente legato alla produzione di Vini di alta qualità dai quali sono nati vini aromatizzati, come il Vermouth. Secondo alcuni testi risalenti al ‘700 il Vermouth veniva utilizzato nel territorio per le sue proprietàstomatologiche e medicinali.

  • VERMOUTH BIANCO

    Fu Antonio Benedetto Carpano che, nel 1780 nel suo laboratorio di Torino, riuscì a trovare la formula per una bevanda che unisse le virtù
    originarie del vino a quelle di particolari sostanze aromatiche, che fosse di gradazione non troppo forte, accettata anche dai palati più delicati. Il territorio dei Colli Apuani è fortemente legato alla produzione di Vini di alta qualità dai quali sono nati vini aromatizzati, come il Vermouth. Secondo alcuni testi risalenti al ‘700 il Vermouth veniva utilizzato nel territorio per le sue proprietàstomatologiche e medicinali.

  • LA BOLLA

    Questa eccellenza nasce dall’unione tra Vermentino e Chardonnay. Tipicità nata dall’esposizione alle brezze marine e alla macchia mediterranea. Questo particolare Extra Dry è il frutto del sapere tramandato di generazione in generazione. Un sapere non solo tecnico, ma anche di conoscenza e tradizioni legate al territorio.

  • CYBO

    Cybo deve il suo nome ad una delle famiglie più illustri della città, i Cybo-Malaspina. La famiglia ebbe al suo interno molte figure di rilievo, ma fu con Alberto I che ebbe inizio il dominio dei Cybo-Malaspina su Massa e Carrara. Umanista e mecenate, trasformò l’impianto urbanistico della città facendo costruire edifici prestigiosi, come il palazzo Malaspina a Massa e la rocca di Carrara. Con il suo longevo principato, durato settant’anni, è uno dei sovrani che ha regnato più a lungo nella storia

  • MERLO

    Il vino MERLO trae l’origine del suo nome da un’antica tradizione contadina, legata al vigneto dal quale viene prodotto, composto quasi esclusivamente dal Ciliegiolo. Un vitigno a bacca nera, autoctono della Toscana, abbastanza precoce. Infatti verso la metà di Agosto i grappoli di Ciliegiolo iniziano a colorarsi e, data la stagione arida e la vicinanza al bosco, i merli iniziano a mangiarlo, cercando di dissetarsi. Questi eventi ci costringono ogni anno a coprire i filari con delle reti per salvare i prodotti del vigneto denominato appunto “VIGNA DEI MERLI”.

  • Ceccardo

    Questo Vermentino Nero prende il suo nome da San Ceccardo di Luni, Vescovo e patrono della città di Carrara. San Ceccardo di Luni subì il martirio alle porte della città, dove ora è situata la chiesa. Il Vescovo venne assalito e decapitato dal marito geloso di una povera donna alla quale il Santo aveva mostrato carità. Sul luogo della decapitazione sgorgò uno zampillo d’acqua limpida con virtù taumaturgiche in grado di guarire nevralgie e oftalmie. Questa sorgente è tuttora attiva e ritenuta miracolosa.

  • BEATRICE

    Vino dedicato all’ultima sovrana indipendente dei Colli Apuani.
    La duchessa Maria Beatrice d’Este, donna molto diligente ed attenta a
    tutto ciò che accadeva nel suo Stato. Fu lei a ripristinare gli Statuti
    creando un ceto di tipo nobiliare intorno al trono ducale ed aiutando le classi meno agiate. La politica di Maria Beatrice fu molto significativa anche in campo sociale e culturale, con il ripristino del servizio scolastico ed incoraggiando validi artisti.

  • KAR RHA

    il Vino Vermentino, Albarola e Trebbiano toscano sono i vitigni che abbiamo utilizzato per realizzare questo vino fresco e profumato, intenso e persistente anche in bocca con note di mela verde, ananas, oltre che fiori bianchi.
    Al gusto è complesso e ben bilanciato in acidità e struttura Abbinamenti.
    Adatto ad accompagnare aperitivi importanti, verdure grigliati e piatti a base di pesce.

Menu